Quattordici cazzi e non solo quelli

Quattordici cazzi e non solo quelli


È passata mezzanotte, sono nel letto, sveglio, sto facendo un po’ di conti.
Maurizio, Livio, Romoletto, Mauro, Gerry, Daniele, Teo, Riky, Jacopo, i due Roberto, Alberto, Silvano, Umberto.
Quattordici, sono quelli che mi hanno inculato oggi. O meglio, li ho succhiati e me l’hanno messo nel culo.
Non è il mio record, ce ne sono stati di più, me ne ricordo diciannove, però tutti in gruppo, uno dietro l’altro, non sparsi per la giornata. In realtà non credo sia il massimo numero raggiunto, a volte mentre sono col branco, il culo per aria arriva qualcuno, oltre a quelli che sono già lì, mi sbatte se ne va.
Il fatto è che mi scopano tutti, anche gente che normalmente non si sogna neppure di andare con un maschio, ebbene, a me mi incula.
Mi capita, ogni tanto di fare questi conteggi, quanti erano, con chi ho goduto, chi fa male, chi mi piace, robe così, perché non ci capisco più niente quando mi inculano in tanti e succede spesso.
La difficoltà maggiore è quando voglio riepilogare tutti quelli che mi hanno posseduto dalla prima volta, coperta come una cagna quasi ogni giorno.
Certe notti lo faccio, soprattutto quando ho il culo proprio sfondato che brucia e mi fa male la pancia, magari oltre che ad incularmi mi hanno messo dentro delle cose, cetrioli, bottiglie, manici di scopa ed altro, non riesco a dormire e mi dico che dovrei tirarmi indietro. Ogni volta perdo il conto, non riesco a ricordarli tutti, sono tanti, poi all’inizio ero piccolo, alcuni nemmeno li vedevo in faccia, arrivavo giusto all’altezza del cazzo e non sapevo il loro nome.
Comunque stasera sto ripensando a cosa ho fatto oggi con ognuno.
Non mi hanno preso tutti assieme, il massimo in tre, Maurizio, Romoletto e Livio, poi i due Roberto, sono sempre in coppia, gli altri uno per volta. È durata tutto il pomeriggio e poi dopocena, con i tre che mi aspettavano.
Stavo mangiando, stavo seduto col culo già slabbrato, strappato con la carta igienica e pensavo che mi dovevo sbrigare perché mi aspettavano per sbattermi ancora, non sapevo cosa aspettarmi perchè quei tre ma soprattutto Maurizio si inventano sempre qualcosa.
Infatti questa è stata bella lunga, loro sono i più esigenti (anche se sono tutti esigenti), mi hanno inculato a turno, poi abbiamo fatto la “doppia”, dopo addirittura la “tripla”, la prima volta l’avevano vista in un porno, hanno provato, inizialmente non riusciva, poi hanno imparato la posizione e quando gli va la facciamo.
Non è che godono particolarmente, incastrati così, tre dentro contemporaneamente e piuttosto scomodi, il piacere nasce proprio dall’esserci riusciti, dal dominio, dal sottomettermi, farmi stare “sotto”, trovano figo aprirmi il culo in questo modo, usarmi a loro piacimento, farmi strillare, come quando ci infilano gli oggetti, più grossi sono e più gli dà piacere. Come quando mi hanno fatto mettere dentro tutta la mano da Romoletto.
Per raccontarlo.
Infatti il mio culetto rotto, liscio, rotondo e sfondato, è famoso. Ne parlano, dicono quanto è spanato, largo, però gli piace, del resto loro lo hanno ridotto così. Tanto per dire, basta che ce lo appoggiano in mezzo ed il cazzo ci scivola dentro, di qualsiasi misura.
E la bocca, dicono che non ho schifo di nulla: “Te lo prende in bocca anche se hai pisciato, se puzza, anche se gliel’hai tirato fuori dal culo, ma anche se hai inculato qualcun altro, anche se c’è la merda, lui te lo succhia, lo pulisce… beve la sborra come fosse acqua… a tutti, due, tre, quattro, cinque e anche di più”.
Tutto vero, anche lì è una questione di abitudine, come ho detto arrivavo giusto all’altezza del cazzo, aprivo la bocca e loro ce lo mettevano dentro, anche se vomitavo e mi faceva schifo, poi ho preso il via e adesso non ci sono problemi.
Comunque, anche gli altri undici mi hanno inculato e gliel’ho succhiato, prima e dopo la penetrazione. I due Roberto anche contemporaneamente uno in bocca ed uno in culo, si davano il cambio.
Ad essere sincero, Maurizio e Romoletto ogni tanto, se sono tutto nudo, mi pisciano addosso, in bocca e nel culo, però gli ho chiesto per favore di non dirlo in giro, perché poi lo vogliono anche gli altri e per adesso non mi va anche se so che prima o poi lo faccio con tutti.
Il fatto è che oggi gironzolavo sculettando per il paese con i pantaloncini corti corti e la magliettina tagliata sull’ombelico e così, uno dopo l’altro, mi hanno visto e preso, succede sempre.
Avevano voglia, io non so dire di no, così sono andato.
Lì nel letto, mentre ci ripenso, mi esce l’aria dal culo, ma non solo l’aria, ci ho infilato ancora della carta igienica perché mi scola anche altra roba ed almeno non sporco, ho cercato di buttare fuori la sborra nel bagno, anche infilando dentro il tubo del doccino, ma era tanta e quella su alta sta scendendo piano piano.
Capita quando mi sbattono in tanti e sono pieno, il culo non si richiude entra ed esce l’aria ma nonostante questo la sborra fa fatica ad uscire, anche se spingo, perché i muscoli anali non rispondono tanto.
Non tengono più, quando scopo anche se stringo forte il buco mi penetrano e si muovono dentro agevolmente come se non lo facessi.
Pensate a quel giorno, in diciannove e d’accordo fra loro mi sono venuti tutti dentro, come per una scommessa, vedere se così tanta la reggevo. Dopo dieci, undici, non ho sentito più niente anche se li avvertivo dentro di me. I giorni seguenti non finivo mai di svuotarmi, perché nel frattempo mi inculavano di nuovo, così buttavo sempre fuori sborra, tenevo della carta igienica fra le chiappe, come stanotte, però tutto il tempo. Per me è normale, ne ho sempre un po’ in tasca oppure i fazzolettini di carta.
Però, adesso, ho imparato a indossare i salvaslip come le ragazze, il primo l’ho fregato a mia sorella, ora me li compro o me li porta Gerry, la sua famiglia gestisce un mini market. Quando mi incula me li regala.
È strano il mio culo, a volte non mi riesce di cagare, devo spingere forte, a volte devo correre perché la merda scivola fuori e mi sporco.
Nell’ano c’è come un’aureola, esce un po’ all’infuori, se ci passo il dito si sente benissimo, c’è chi si eccita e vedermelo così. E gli amanti dello strano vengono attirati da questo culo particolare, che sembra una figa, da questo essere ne maschio ne femmina. Dal poterlo prendere, manipolare, penetrare, dilatare a loro piacimento,
Adesso in casa dormono tutti, vado di nuovo in bagno, mi siedo sulla tazza e spingo.
Prrrr…
Esce un po’ d’aria ma anche un rivoletto di cremina, dentro ce n’è ancora.
Ce ne sarà dell’altra, infatti domani sera Maurizio è solo in casa ed io vado a dormire da lui, mi ha detto che ci saranno un paio di ospiti, di sicuro lui si inventerà qualcosa di particolare per il mio culo…

FavoriteLoadingAggiungi ai tuoi preferiti
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. .


Online porn video at mobile phone


"racconti erotici online""racconti erotici sottomessa""si scopa la suocera""storie sex""matematica porno""racconti hard veri""racconti erotici piedi""pompino gay""racconti porno tradimento""porno con zia""racconti erotici nuda""pisciami in bocca""racconti di sesso al cinema""sesso con cugina""racconti erotici treno""racconti milf""pompino in classe""raconti porno""pompino in chiesa""racconti di suocere""incesto racconti erotici""racconti gay erotici""storie erotiche"raccontierotici"pompino al cane""gay inculati""racconti di seghe""mia moglie racconti""i generi dei racconti erotici""porno colf"raccontieroticigay"mamma scopa il figlio""scopata tra amici""signora inculata""racconti a 69""leccare seno""cetriolo nel culo""nipote troia""racconti hard veri""racconti incesti""racconti hot veri""la prima volta di mia moglie""a69 scambio""racconti porno illustrati""racconti erorici""porno poker""sega al mare""racconti porno di coppie""storie di zoofilia""racconti porno trio""racconti erotici autobus""voglia di cazzo""tette in pubblico""raccobti erotici""raccont erotici""orgia in famiglia""porno 18 anni""mogli lesbiche""nel culo fa male""racconto erotico sorella""storie erotiche piedi"raccontitrans"sborrami dentro""racconti pompino""racconti erotici cognata""storie vere incesto""racconti reali erotici""racconti gay bisex""racconti incestuosi""scopata con cognata""zia scopata""scopata sul bus""racconti hard gratis""racconti erotici suocera""scopata con la cognata"racconti.erotici"racconti cuck""storie bdsm""raccnti erotici""sesso con suocera""tette in spiaggia""porno racconti tradimenti""no nel culo no""infermiere porche""sesso anale racconti""sfondami il culo""racconti sado""mia moglie porca""storie gay""trans incula uomo""racconti erotici tradimenti""racconti erotici incesti""incesto mamma""travestiti inculati""storie erotiche gay""pompini gay""storie erotiche vere"