Manolo e Ramos 8

Manolo e Ramos 8

Spread the love

Mi trovavo bene nel mio posto di lavoro, mi ero come si dice ambientato, le modelle e i modelli se ne vedevano tantissimi chi allegri chi musoni, chi curiosi di me e chi manco mi vedeva, il capo contabile ogni tanto scendeva a trovarmi e insieme bevevamo il caffè o altrimenti ci bevevamo una bibita analcolica il capo non si vedeva mai ma sapeva tutto di noi perchè c’era un dipendente che ogni sera doveva fare una relazione della giornata.
Arrivavo a casa alla sera che ero stanco e quindi Ester mi lasciava stare ma appena arrivavo a casa Ester mi effeminava subito, di giorno ero tutto dei miei amici che godevano a strapazzarmi il culo Ramos era il più scatenato ed il più lungo a venire l’altro era più coccolone Ramos prima mi penetrava e poi ci scambiavamo i baci con l’altro ci accarezzavamo ci baciavamo e infine mi scopava, ma quando ormai mi scopava era super eccitato e quindi faceva presto a sborrare e poi il cazzo di Manolo era più piccolo, poi un giorno lo guardai con attenzione accorgendomi che anche Manolo si era effeminato e il suo uccello non era cresciuto come quello di Ramos, i suoi movimenti erano aggraziati il suo modo di parlare, insomma Manolo stava diventando come me, un ragazzo bello effeminato, io frà l’altro ero cresciuto ed ora ero alto come Ester toccavo il metro e ottanta avevo un corpo fatto bene, non muscoloso come un uomo ma qualcosa avevo, la sera e la notte ero tutto di Ester, ero tutto suo il suo cazo enorme ormai solcava il mio culo con felicità provocandomi solo un gran piacere un gran godimento, sborravo a più non posso grazie a lei che era molto lunga a venire, ero il suo bambolotto, ormai io e Ester ci conoscevamo a fondo e appena a letto mi mettevo già nella posizione a lei preferita e cioè a culo per aria lei mi veniva sopra e mi sentivo completamente dal suo corpo, mi penetrava e mi prendeva le mani e mi leccava, sentire il suo fiato caldo sul mio corpo era una cosa che mi eccitava tantissimo, era un fiato caldo, eccitato, ogni tanto mentre mi scopava parlavamo pure allora la scopata diventava di mezz’ora
“Ivano sei contento della tua vita con noi?”
“Si Ester sono strafelice perchè mi sento amato, amato veramente non solo per il sesso”
“Ivano però mi sembra che il tuo effeminamento si sia fermato”
” Si Ester e preferisco così, non me la sentirei di essere trans come te, mi basta così”
“Non è che hai preso farmaci per fermare l
il tuo cambiamento”
” Ti giuro di no Ester”
“Ivano magari un giorno troverai qualcuno e ti innamorerai di lui e ci lascerai”
“Non credo, io sono già innamorato di voi che mi avete accolto in casa vostra, non sò come sarei finito altrimenti”
“Sai Ivano appena ti vidi il primo giorno capii che eri un ragazzo bello, simpatico onesto e con tanto bisogno d’amore d’affetto e anche sesso”
“Bè avete iniziato subito con tanto sesso poi sono arrivati gli altri”
Scoppiammo a ridere e poi Ester finì la scopata.
Non sò come mai di solito lo spegnevo il mio cellulare stà di fatto che ricevetti una telefonata da mia madre
“Ivano tuo padre stà molto male siamo in ospedale al pronto soccorso”
“Quale ospedale”
“Quello dei tumori”
Mi venne una fitta alla schiena, mi alzai vestii e corsi al pronto soccorso, vedere mio padre che è sempre stato un pezzo d’uomo ridotto in quello stato mi toccò il cuore, gli andai vicino era sveglio, appena mi vide si mise a piangere e mi prese la mano
“Quanto male ti ho fatto figlio mio”
“Ora non pensiamoci vediamo cosa dicono i dottori”
“Ivano se muoio stai vicino alla mamma”
“Certo non la lascerò sola”
“Mamma ma da quanto tempo stava male? non vedi come si è ridotto?”
“E’ un pò di tempo che ogni mese veniamo in questo ospedale ma stanotte ha avuto come un crollo”
“Potevate avvisarmi”
“Non voleva, diceva che non lo meritava”
Finalmente entrò e stette dentro 4 ore, poi quando uscì io medico ci disse
“Sentite a questo punto proviamo ad operarlo il tumore purtroppo si è allargato, cerchiamo di toglierlo tutto ma sarà un’operazione lunghissima, ora lo portiamo in corsia, deve mangiare, rinforzarsi il più possibile per sopportare l’operazione, ora potete andare, la stanza è già pronta, oncologia letto 15”
Portai a casa mia madre e stetti a dormire con lei, avvisai Ester e fù daccordo e al mattino avrei avvisato il capo del personale.
Quella notte non dormimmo nessuno dei due, verso le 11 ci avvisarono che stavano portando mio padre in camera operatoria, prendemmo l’auto e non so come feci in brevissimo tempo ero fuori dall’ospedale con mia madre, arrivammo nella sua camera ,ma mia madre volle andare in cappella per pregare.
Alle 19 portarono in camera mio padre, lo stesso dottore del giorno prima ci disse
“Abbiamo tolto tutto ma proprio tutto il tumore adesso però è molto debilitato, starà qui ancora un bel pò perchè deve essere controllato giorno per giorno, si deve assolutamente rinforzare, gli daremo una dieta ricca e poi anche con le flebo lo nutreremo, deve prendere chili e forza”
“Grazie dottore”
“Suo padre doveva essere una forza della natura altrimenti non ce l’avrebbe fatta”
“Mamma cosa vuoi fare?
“Dottore posso stare con lui almeno oggi?”
“Certo signora stia tranquilla sento che ce la farà”
“Mamma allora io vado”
Arrivai subito a casa ed Ester volle sapere il resoconto come pure i miei amici”
Ci misi più di mezz’ora a spiegare tutto, Ester alla fine mi guardò intensamente
Cosa c’è Ester”?
Senti da quello che ho capito tuo padre è cambiato se una volta rimesso vorrebbe averti ancora a casa sua vacci, quella è la tua vera famiglia, vorrei solo che tu non ti scordassi di noi”
“Ester questo non accadrà mai, non ci sarà un incontro frà la mia e la tua famiglia penso, però verrò sempre a trovarti e provare il tuo cazzone stai tranquilla”
“Ester mi abbracciò come Ramos e Manolo poi finimmo a letto.
“Ester ho voglia di te tienimi stretto a te fammi sentire che sei dentro di me”
Ester mi penetrò subito, mi abbracciò stretto e all’orecchio mi disse “Ivano io ti amo hai capito?”
“Si Ester l’avevo capito da tempo, dai prendimi adesso e allagami”
Ester mi scopò subito con un ritmo forsennato e come al solito persi la testa
“mmmmmm Ester siii sii dai”
“Il mio Ivanuccio”
“Siii ester sono tutto tuo scopami allagami dai”
“Certo amore mio certo”
“Ohhhhh che cazzo favoloso che hai, sei la dea delle trans amore mio”
“E tu sei il mio più prezioso amante Ivano, non ho mai sborrato come con te”
Mi sborrò come al solito un’infinità di sborra e mi rimase dentro tutta la notte.

FavoriteLoadingAggiungi ai tuoi preferiti
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. .


Online porn video at mobile phone


"nonne culone""racconti sesso con cane""racconti erotici sul bus""racconti di sesso al cinema""milu racconti""pompino cugina""racconti e storie erotiche""fighe al vento""a69 scambio""fotoromanzi porno""racconti di mamme troie""mi scopo mia cognata""moglie porca racconti""incesti gay""aprimi il culo""mia moglie è una troia""scopata nel culo""cornuto racconti""mamma milf""racconti erotici pompino""testi erotici""geniv racconti""trio bisex""porno con cane""racconti hard veri""racconti xxx""ballbusting storie""porno racconti""racconti erotici scambio di coppia""racconti prima volta gay""quella troia di mia moglie""racconti porno sadomaso""scopo mia mamma""moglie troie""lesbo pissing""mi scopo mia cognata""sesso mentre dorme""mamma ti scopo""moglie troia marito cornuto""racconti moglie""racconti erotici schiava""racconti gay incesto""racconti gay69""mamma ti scopo""racconti erotici violentata""racconti porno mature""racconti erotici in treno""massaggio al cazzo""sesso a tre racconti""racconti primo pompino""mutandine sporche""racconti porn gay""racconti sado maso""racconti di zoofilia""racconti erotici anali""racconti erotici veri""racconti osè""incesti madre figlio""mamma pompinara""sculacciate racconti""sesso al cinema""racconti eortici""racconti erotici gay""cuckold racconti""racconti porno incesti""racconti erotici sorella""racconti d'incesto""geniv racconti erotici""porno gay racconti""racconti a69""racconti moglie""racconti erotici tettone""sorella inculata""cornuti racconti""milf racconti""racconti erotici la prima volta""pompino al cavallo"