Pompino a mio cugino

Pompino a mio cugino

Spread the love

Sono per il periodo delle feste di Natale da mia Zia a Trieste, c’è anche mia mamma è mio padre.
Tutti in casa sua non ci entriamo e così mio zio a pensato bene di mettermi nell’appartamento di mio cugino, che è praticamente difronte a loro.
Nicola mio cugino lavoro in marina e spesso a casa non c’è.
Uso praticamente il suo appartamento solo per dormire pranzo e cena da i miei zii, pomeriggio con le mie cugine e a dormire da lui.
Ha lui non dispiace siamo stati sempre molto legati anche se non ci vediamo spesso, infatti un po’ che non c’è mi dispiace.
Lui è il più giovane tra noi tutte tra me e lui ci corre cinque anni, mette con le mie cugine siamo quasi coetanee.
È sempre stato un bellissimo ragazzo ma ancora non ha una compagna fissa, forse per il lavoro o forse perché non ha trovato la compagna giusta.
Anche se non dovrei dirlo sono sempre stata un po’ gelosa di lui, anche se è mio cugino.
Quello che succede in questa settimana ci ha unito ancora di più.
Passato il Natale è quasi tre giorni che siamo lì e io ho praticamente ho tutto l’appartamento per me, lui non c’è.
Stasera è la serata della pizza a casa di mia zia, quindi tutti riuniti a mangiare la pizza cucinata da lei che è buonissima.
Mio zio è un ottimo bevitore e fra uno spicchio di pizza e l’altro riesce a farci bere a tutti.
Quando sono da loro mi capita spesso di alzarmi un po’ brilla da tavola ma questa sera più delle altre.
Per fortuna da casa di mia zia a quella di mio cugino basta attraversare il pianerottolo e ci sono.
Appena entrò in casa mi dirigo in bagno.
In bagno faccio pipì poi mi preparo per andare a letto, con mio zio stasera ho proprio esagerato mi sono veramente alticcia, duro fatica a cambiarmi.
Sento dei rumori mi rendo conto che tornato mio cugino, lui nota la luce in bagno e mi saluta, dalla porta del bagno parliamo un po’.
Appena esco dal bagno e mi dirigo verso la sua camera la porta è socchiusa entro senza bussare presa dalla voglia di salutarlo e vederlo.
Lui non se lo aspettava è praticamente nudo si stava preparando per fare la doccia, quando lo vedo imbarazzata chiedo scusa, ma non posso fare a meno di notare il suo fisico allenato, per essere un uomo di 33 anni è veramente in forma, involontariamente esclamo:

“….certo che sotto le armi vi mantenete bene…”

non so perché l’ho detto forse l’alcol forse l’imbarazzo, lui non mi dice niente forse è più imbarazzato di me.
Premetto che mio cugino è un bellissimo ragazzo tante mie amiche spesso mi hanno confessato che ci avrebbero fatto volentieri qualcosa, e io gli dicevo sempre che era impegnato o che loro erano troppo vecchie per lui, proprio per la mia gelosia.
Qualcuna ha anche insinuato che tra noi c’era qualcosa vista la nostra confidenza, ma noi ci siamo mai toccati fino a questa sera.
Io e Nicola restiamo un attimo fermi e immobili uno davanti all’altro.
Lo guardo non è la prima volta che lo vedo in accappatoio.
I suoi pettorali sono belli scolpiti come i muscoli delle sue gambe e delle sue braccia, sarei curiosa di vedere il suo cazzo, ma indossa l’ accappatoio e non riesco a vedere.
Mentre ci guardiamo un po’ arrossisco come se avesse capito a quello che sto pensando.
Faccio un passo verso di lui, per salutarlo, Nicola fa un movimento maldestro e l’accappatoio si apre, adesso lo vedo, con l’accappatoio aperto è praticamente nudo davanti a me, il suo cazzo penzola semi rigido, è completamente depilato come e depilato il resto del suo corpo, non resisto e guardandolo negli occhi accarezzo i suoi pettorali giù fino ad arrivare a toccare il suo cazzo e’ caldo e liscio.
Lui resta immobile per un attimo poi cerca di baciarmi io mi scanso e abbracciandolo inizio a baciarlo il collo poi, mi abbasso davanti a lui.
Ora sono inginocchio con il suo cazzo penzola davanti alla mia faccia è le mane che accarezzano le sue cosce.
Passo la mia lingua delicatamente sul suo cazzo mentre con una mano inizio a massaggiare le palle che sono calde e gonfie è completamente depilate, chissà da quanto che non scopa.
Lui sospira e resta immobile, vedo che il suo cazzo inizia a reagire, i nostri sguardi si incrociano gli sorrido, lui ricambia il sorriso.
Ha un bel cazzo e’ tozzo e dritto, anche se è ancora a riposo.
Con una mano lo sego lentamente mentre con l’altra continuo il massaggio alle palle.
Sento il suo cazzo che comincia a reagire e a crescere nella mia mano, inizio con la bocca a dedicarmi alle sue palle, le lecco, le succhio e le prendo in bocca lentamente mentre continuo a segarlo lentamente.
Sento i suoi sospiri di piacere e il suo odore che mi inebria e mi fa eccitare ancora di più. Da i suoi sospiri sembra che gradisce, tenendolo per il cazzo lo spingo seduto sul letto.
Nicola prova dirmi qualcosa ma io non lo ascolto mi butto tra le sue gambe muscolose e inizio a spompinarlo menando la testa su e giù lentamente facendo scorre il suo cazzo tra le mie labbra lo insalivo per bene il suo cazzo che è sempre più duro e grosso.
Penso a quello che mi dicevano le mie amiche, e no perché è mio cugino ma a cazzo e’ messo veramente bene.
Lecco il suo cazzo con la lingua giro intorno alla sua cappella e con le labbra la succhio, ci gioco un po’ è sempre più duro.
Lo bagno di nuovo con la mia saliva mi sembra buonissimo mi piace il suo sapore, forse perché è il cazzo di mio cugino, non lo so, non ho mai scopato con un parente.
Ci sputo sopra e poi lo inizio a spompinare, alterno movimenti lenti a velocissimi, quando lo sento sospirare o mugolare mi fermo con tutto il suo cazzo in bocca.
Nicola dice qualcosa ma io non lo ascolto.
Sento le sue mani accarezzare la mia schiena e la testa, cerca di spogliarmi ma io lo fermo.
Mi spingo tutto il suo cazzo in bocca, sento la sua cappella battere alle mie tonsille, poi lo lecco e lo succhio risalendo lentamente.
Nicola si irrigidisce mi mette una mano sulla testa e comincia ad assecondare i miei movimenti, lo lecco e succhio con passione.
Lui eccitatissimo sento il suo respiro che si fa sempre più affannoso a tratti emette dei gemiti di piacere.
Io non so da cosa sono presa, adesso ho voglia di scoparlo, forse no non lo so, mi fermo, ho il suo cazzo in bocca e cerco il suo sguardo lui cerca il mio come se entrambi cercassimo una sorta di consenso.
Nicola mi sorride e non dice niente, prende le mie mani.
Io riscendo con le labbra ben oltre la meta del suo cazzo mi fermo e incomincio a stringere e a succhiare con forza, lui mugola.
Inizio a risalire con estrema lentezza.
Mi dico dentro di me se non viene quando sono in cima melo scopo.
Nicola sospira e mentre stringe le mie mani inizia a mugolare dal piacere.
Nel sentirlo gemere mi viene da succhiare sempre piu forte quando arrivo con le labbra altezza della cappella sento il suo cazzo che inizia a pulsare.
Nicola lascia le mie mani e mugola il mio nome, io stringo le labbra intorno al suo cazzo e sento subito il suo piacere esplodere nella mia bocca.
Ha un orgasmo lunghissimo la mia bocca si riempie velocemente, ingoio i suoi spruzzi di sborra.
Il suo sperma è caldissimo mi piace anche il sapore, poi con la bocca ancora piena della sua sborra mi stacco da lui e apro la bocca per fargli vedere la gran quantità di sborra che ho ancora.
Nicola mi guarda ancora preso da l’orgasmo, nei suoi occhi leggo il piacere, pensa che voglio sputarla con un filo di voce riesce a dirmi, che se voglio posso farlo in terra, invece io lo guardo richiudo la bocca sorrido e ingoio tutto.
Nicola si sdraia sul letto io ho ancora il suo cazzo in mano, sento che si sta afflosciando, con la lingua subito ridiscendo lungo la sua asta mentre è ancora barzotto finisco di succhiare e ripulire quanto rimasto.
Io appena ho finito mi rialzo non riesco a dire niente lui mi dice:

“che sono stata eccezionale!”

Io gli sorrido gli do un bacio sul suo cazzo ormai moscio e imbarazzatissima esco dalla sua camera. [email protected]

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. .



"erotici rac""racconti anal""racconti erotici incesti""racconti erotici di zoofilia""mia moglie inculata""storie hard gay""nonne porcone""racconto erotico incesto""storie vere di incesto""racconti eroyici""donna delle pulizie porno""racconti erotici autobus""storie bisex""fighe piene di sborra""racco ti erotici""racconti di mogli porche""raconti incesto""mogli esibizioniste""racconti tettone""incesto madre e figlio""donne che inculano uomini""veri incesti amatoriali""sesso doccia""racconti porno treno""scopate con cani""ho scopato mia sorella""racconti masturbazione""gangbang racconti""zoofila porno""scopata in treno""abusi porno""racconti eroyici""porno schiave""racconti hot""racconti erotici reali""racconti di sesso con la zia""sborrami dentro""guardone porno""inculo mia cognata""pompino gay""racconti erotici m""racconti di mogli porche""racconti super erotici""racconti moglie""erotici racconri""storie gay porno""racconti di incesti""scopato da un trans""racconti erotici.com""racconti suocere""racconti hot""trans racconti""erotici racconti.com""racconti eros""moglie al cinema porno""racconti mogli esibizioniste""racconti hard veri""suocera in calore""mogli troie racconti""scopata al cinema""storie sesso""storie erotiche piedi""racconti erotici ragazze""storie di mogli porche""mamma porca""racconti erotici vicina""racconti sissy""scopare la suocera""inculata in auto""racconti porno mamma e figlio""racconti incesti porno""storie di sesso con animali""cornuti porno""cazzone nero""racconti erotici la mamma del mio amico""racconti eccitanti""mi scopo la mamma del mio amico""racconti porno incesti""erorici racconti""scopami forte""donne che fanno sesso con cani""racconti porno cinema""sesso in spiaggia nudisti""racconto scopata""fighe al mare""zia sega nipote""leccare seno""racconti moglie"