La leccata

La leccata

Me ne aveva parlato in più occasioni un mio amico, mi aveva detto che era un bel localino, che chiedendo il servizio di lingua ti portavano nei privé e godevi come non mai ma non trombavi. Mi aveva detto che era un locale fantastico e da provare sicuramente. Mi incuriosiva il “godi tantissimo ma non trombi”. Così una sera, incuriosito, ci sono andato.
Entrando sembrava un pub normalissimo, tavolini, musica… L’unica cosa che ho notato subito sono state le cameriere, la loro divisa consisteva in una canotta evidentemente senza reggiseno e una mini raso passera.
Mi sono seduto al banco del bar e quando è arrivata la barista a chiedermi cosa volevo le ho detto che mi avevano parlato bene del servizio di lingua. Con un sorriso da vera maiala mi ha fatto cenno di entrare da una porta di fianco al bancone dove c’era scritto “privato”.
Una volta entrato e chiusa la porta mi è venuta incontro una ragazza vestita come le camieriere che mi ha accompagnato in uno degli stanzini. All’interno c’era un lettino di quelli ginecologici. Mi ha fatto pagare 200 euro in anticipo e una volta che le ho dato i soldi mi ha detto di spogliarmi e di sistemarmi sul lettino. Mi ha spiegato che il giochetto consisteva nell’essere leccati ma che non era possibile toccare le ragazze ne pretendere nulla di più di quello che avrebbero fatto e che per garantire alle ragazze di non venir toccate sarei stato legato sul lettino. Ho accettato solo perché il locale mi era stato consigliato dal mio amico, altrimenti me ne sarei andato.
Mi sono spogliato, messo sul lettino con il culo in avanti e le gambe sugli appositi sostegni. Messo così ero completamente esposto, il cazzo e le palle all’aria ed il culo aperto. La situazione era strana e non sapevo cosa dovevo aspettarmi, perciò il mio cazzo era completamente moscio. La ragazza mi ha detto con una voce estremamente sensuale “rilassati, vedrai che ti piacerà” e dicendo questo si è abbassata col viso vicino al mio cazzo soffiandoci leggermente addosso. La cosa mi ha fatto provare un brivido lungo tutta la schiena ed il mio cazzo ha avuto un sussulto.
Poi mi ha detto “adesso ti lego come ti avevo spiegato. Impazzirai di piacere talmente tanto che se non ti legassi non ti tratterresti dal toccare le ragazze.” Mi legò le caviglie e le ginocchia ai sostegni per le gambe, poi mi legò al lettino all’altezza della vita e mi legò le braccia sui fianchi del lettino. Ero completamente bloccato!
Ho detto alla ragazza “però non mi sento a mio agio così…”
Lei “adesso ti faranno sentire loro a tuo agio, non ti preoccupare”, batté le mani e disse ad alta voce “ragazze tocca a voi!”
Da una seconda porta presente nello stanzino uscirono tre ragazze una più bella dell’altra, completamente nude. Solo a vederle mi si è rizzato di brutto il cazzo. Oltre ad essere belle avevano tutte e tre la faccia da gran maiale.
Si è avvicinata la prima arrivando alla base del lettino, mi ha guardato, si è passata la lingua sulle labbra facendomi l’occhiolino e si è chinata. Ad un certo punto ho sentito la sua lingua che mi leccava attorno al buco del culo. Si muoveva lentamente in senso circolare ed ogni giro si avvicinava sempre di più al buco. Era bravissima, mi stavo eccitando di brutto. Quando arrivò ad appoggiare la lingua sul buco ebbi un sussulto.
Subito dopo si avvicinò la seconda ragazza mettendosi vicino alla prima ed iniziò a leccarmi le palle. Lo faceva anche lei molto lentamente e con grande maestria. Avevo una lingua che molto abilmente mi leccava il buco del culo ed una che altrettanto abilmente mi leccava le palle. Mi piaceva da morire, il cazzo era talmente duro che credevo mi scoppiasse. Solo in quel momento ho capito il senso delle cinghie, se non le avessi avute sarei già sceso ed avrei già penetrato almeno una delle due ragazze.
La terza ragazza rimaneva per il momento in disparte, mi guardava, si prendeva le tettone, saranno state una quinta, e si leccava i capezzoli guardandomi con un viso da maiala come non avevo mai visto. Io ero sempre più eccitato.
Dopo qualche minuto si è avvicinata anche la terza, si è chinata e lei ha iniziato a leccarmi il cazzo. Partiva dalla base e lo leccava come si lecca un gelato. Quando arrivava al glande il cazzo aveva ogni volta un sussulto.
Le ho detto “succhiamelo!”
Lei “qui si lecca solo, goditi le nostre lingue!”
Cazzo! Stavo impazzendo, eravamo li da si e no 10 minuti ed avevo una voglia matta di sfogarmi.
Loro continuavano, la terza alternava le leccate all’asta con leccate circolari attorno alla cappella e colpetti di lingua sulla punta.
Ero talmente eccitato che ogni leccata sulla cappella il cazzo faceva un sussulto e mi sentivo sempre più vicino alla sborrata. Loro però erano esperte e quando ero molto ma molto vicino si fermarono. Si alzarono in piedi ed iniziarono a baciarsi tra loro, a leccarsi a vicenda le tette, a mettersi le dita sulla figa e sul culo… Ero tremendamente eccitato e quelle scene non facevano altro che accrescere la mia eccitazione.
Dopo un po’ una delle tre mi guarda e mi dice “adesso è arrivato il momento di farti godere”
Si avvicinarono ed iniziarono a leccarmi tutte e tre il cazzo, senza succhiarlo, lo leccavano solo ma questo era sufficiente a portarmi sempre più verso la sborrata.
Dopo 3-4 minutidi di questo trattamento ero pronto per sborrare, due di loro si misero a leccarmi assieme il frenulo e la terza iniziò a leccarmi il buco del culo forzando con la punta della lingua quasi a penetrarmi. E’ bastato pochissimo ed ho iniziato a schizzare un mare di sborra.
Ho detto alle ragazze “siete state fantastiche, ho goduto come non mai!”
Loro “allora torna presto a trovarci!”
Sono uscite dalla porta dove erano entrate ed è rientrata la ragazza di prima. Mi ha pulito la sborra che era finita sulla pancia e mi ha slegato, poi mi ha chiesto “piaciuto il trattamento?”
Io “Si! E’ davvero eccezzionale!”
Qualche giorno dopo ho visto il mio amico e gli ho raccontato tutto ringraziandolo per il consiglio. Così lui mi ha detto che dovevo tornare e questa volta chiedere del servizio lingua seduta. Mi ha spiegato che la terza ragazza che si occupa delle leccate del cazzo sale sul lettino a mo di 69 così fin che ti leccano puoi dedicarti a leccargli la figa ed il culo.
L’avrei provato sicuramente!

FavoriteLoadingAggiungi ai tuoi preferiti
 


"coppie scambisti""inculata nel bosco""racconti erotici al mare""incesti mamme""racconti collant""racconti di suocere""racconti sexy""piedini da leccare""racconti di sesso""porno con trans""racconti erotici con foto""la prima volta nel culo""confessioni porno""racconti strapon""racconti erotici teen""donne scopate da animali""zia vogliosa""incesto racconti erotici"racconti.porno"storie erot""racconti erotici collega""racconti erotici vip""racconti bisex""racconti erotici tettona""mariti italiani cornuti""racconti sverginata""racconti ose""racconti di sculacciate""scopami poi ti spiego""mia cognata""racconti incesto lesbo""mi piace la figa""racconti erotico""racconti incesto lesbo""racconti erotici lunghi""racconti moglie porca""racconti erotici con cani""le tette di mia moglie""abusata porno""pompini in famiglia""mia suocera nuda""racconti erotici piedi""racconti porno violenti""inculate selvagge""confessioni porno""incesti famigliari""racconti anal""racconti orge""racconti mogli""racconti erotici di donne mature""racconti hard incesti""racconti trans""storie cuckold""storie hard""tette al mare""porno travestito""figlio scopa mamma""racconti hard tradimenti""raccont gay""racconti fetish""mamma sega il figlio""fotoracconti porno""racconti erotici annunci""incesto lesbo""storie porno incesti""racconti di sesso con zia""racconti g""racconti erotici bsx""racconti di sesso anale""racconti trampling""scambio coppie""racconti erotici suocere""fotoracconti erotici""racconti mogli puttane""racconti erotici cinema""racconto hard""racconti gay 69""cuck italiani""nonna arrapata""cognata scopata""cum control""madre troia""fotoracconti erotici""due cazzi nella figa""gare di pompini""racconti porno al cinema""suocera nuda""mia moglie inculata""figa dilatata""sesso gay""racconti incesto lesbo""racconti gay 69""racconti icesti""racconti cukold"