Nonna, mamma e il…pistolone.

Nonna, mamma e il…pistolone.


Una sera mentre era nel letto ed osservavo mia nonna che si preparava per la notte, ammirandola in tutta la sua abbondanza ed eccitandomi con una notevole erezione, alla sola vista delle sue tettone, la invitai con sollecitudine ad infilarsi sotto le lenzuola.
Nonna apprezzó l’invito, consapevole ormai di quello che l’aspettava e si coricò sotto le lenzuola ed avvicinandosi mi chiese….Che intenzioni hai questa sera…Io l’abbracciai forte e la baciai…Lei apprezzò molto al punto che le nostre lingue si intrecciarono in modo libidinoso.
Nonna subito con la mano cercó tra le mie gambe…chiedendomi…Dove stá il pistolone mio…poi afferrandolo disse….Eccolo il pistolone bello di nonna tua…hai brutte intenzioni stasera o sbaglio…
Nonna, inizió con la sua maestria a succhiarmi il “pistolone” ad un certo punto si fermò e mi chiese…Ma mamma ce lo sá che in mezzo alle gambe stai messo così bene…io impacciato da quella domanda inaspettata risposi in modo vago…dicendo che non lo sapevo.
Nonna allora disse…Bisogna che gliene parlo…io preoccupato chiesi che cosa volesse dirle…Lei rassicurandomi disse…stai tranquillo, fidati di nonna tua…vedrai che anche mamma apprezzerà.
Due giorni dopo mia madre venne a trovarmi, nonna approfittò di una breve assenza di mio padre per avvicinarsi alla nuora e parlarle.
Io da lontano senza riuscire a sentire quello che diceva, notai che mia madre ascoltava molto interessata e a un certo punto, mamma mi guardó facendomi un sorriso e l’occhietto.
Dopo pranzo, papà scese al bar a giocare a carte ed io rimasi a casa con nonna e mamma.
Ero molto agitato al solo pensiero di quello che nonna potesse aver detto a mamma, anche se ormai con nonna avevo rotto il ghiaccio, il pensiero di farlo con mamma mi metteva addosso una grande emozione.
Fu mamma a rompere il ghiaccio, chiedendomi…Allora, come si sta dentro il lettone insieme a nonna…senza attendere risposta, continuò affermando…Nonna mi ha detto che ormai sei diventato l’uomo di casa…e a mamma tua non gli dici niente.
Mamma si avvicinò chiedendomi…Visto che ormai sei l’uomo di casa, vorrei avere un parere…Che dici sono ancora attraente, ed afferrandosi le tette tra le mani, mi invitò a toccarle chiedendomi…dimmi se sono ancora sode.
Iniziai a slacciare la camicetta di mamma, guardandola fisso negli occhi, una volta slacciata, gli sganciai il reggiseno, lo sfilai e la lasciai con le tette nude davanti a me.
Fu mamma a rompere il silenzio chiedendomi…allora…che mi dici…Come sono le sise di mamma…ti piacciono più le mie o quelle di nonna.
Mamma non aveva le tettone grosse come quelle di nonna ma la sua terza misura era veramente arrapante.
Iniziai a toccargliele, massaggiandole, poi presi tra le dita i capezzoli ed iniziai a giocarci.
Mamma eccitatissima, si complimentò, dicendo…allora la nonna ha proprio ragione a dire che sei diventato esperto.
Poi mi disse…Dai succhiami i capezzoli, nonna mi ha detto che con la lingua sei molto bravo.
Iniziai a succhiare le sise di mamma…Lei ansimante mi incitava, dicendomi…Dai bello di mamma, succhia, succhia forte.
Ad un certo punto, mamma mi invitò a smettere, dicendo…ora tocca a me…lo sai che anche mamma è molto brava con la lingua…almeno così dicono.
Mi fece mettere in piedi, mamma si mise in ginocchio, mi slacciò i pantaloni, mise una mano dentro le mutande e lo tirò fuori dicendo…eccolo il pistolone bello di mamma…oppure è solo di nonna…
Inizió a succhiarlo, ancora oggi ricordo quel momento, mamma era bravissima, di bocca era più brava di nonna…allora che mi dici…amore mio bello…di chi è questo bel pistolone…di mamma o di nonna…io emozionato ed eccitato non sapevo cosa rispondere…mentre mamma riprese a succhiarlo, fu nonna che entrando nella camera si avvicinò e mentre mamma lo succhiava, inizió a massaggiare le palle, poi si inginocchiò e prese a leccarmi prima le palle poi la cappella intrecciando la sua lingua con quella di mamma che l’assecondò.
Nonna invitò mamma a spogliarsi ed anche lei si tolse i vestiti, poi insieme mi spogliarono completamente, ci ritrovammo tutti e tre completamente nudi sul letto.
Nonna si avvicinò al mio orecchio, sussurrando…Dai che aspetti…hai visto che bel culetto che ciá mamma…io gli dissi se era matta…Dai tranquillo…aspetta solo quello.
Mamma si avvicinò e inizió a baciarmi, poi per aiutarmi nella decisione si mise alla pecorina, afferrando la sponda del letto, chiedendomi…allora com’è il culetto della mamma.
A quel punto, mi avvicinai, presi tra le mani il mio pistolone e allargando le chiappe di mamma Lo appoggiai sul suo orefizio anale ed iniziai a spingere.
Mamma tra il forte dolore e l’immenso piacere, lo accoglieva piano piano nel culo…nonna si avvicinò…dicendo…fa piano che così grosso non ce la preso mai…poi rivolgendosi a mamma, le chiese…É vero…o sbaglio.
Mamma, ansimante, rispose…Si è vero…non sbagli….É enorme!!!
Seguendo i consigli di nonna riuscì ad infilarlo completamente nel culetto di mamma…al punto di poter iniziare a scoparla con vemenza nel culo.
Iniziai a scoparla con forza, mamma eccitatissima, mi implorava dicendomi…Dai, dai bello mio…fai godere questa gran troia di mamma tua!!!
Intanto, nonna, che osservava, inizió a masturbarsi, con un grosso cetriolo che aveva preso in cucina.
Osservare nonna che si masturbava e vedre mamma, godere in quel modo e sentirla urlarmi…Dai, dai…ancora…sfondami tutta…tu si che ci sai fare…no quel cornuto di tuo padre.
Queste parole mi fecero eccitare a tal punto che non riuscì più a trattanere l’eiaculazione…sfilai il pistolone dal culetto di mamma…afferrai la sua coda di capelli e girandola verso di me indirizzai la cappella verso la sua bocca…Lei subito l’aprí ed accolse i primi schizzi…poi mi avvicinai ancora e glielo misi tutto in bocca…Lei succhiandolo accolse tutto lo sperma ingoiandolo completamente.
A quel punto chiesi a mamma se usava anticoncezionali…Lei mi disse…si prendo la pillola…poi aggiunse…ma perché me lo chiedi…che intenzioni hai…
Io afferrai mamma per le gambe, la tirai con forza verso di me ed allargandogliele avvicinai la sua passerona al mio pistolone.
A quel punto, nonna si avvicinò e sussurrandomi in un orecchio mi suggerí…Prima leccagliela un po’…
Inizia a leccare la fica a mamma…non vi dico quello che fú…inizió a bagnarsi tantissimo…gliela leccai per più di 10 minuti facendola venire per ben due volte.
Poi presi il pistolone ed iniziai a scoparla…mentre la scopavo ci baciavamo e lei sempre più eccitata mi diceva…sei bravissimo…sono la tua troia.
La scopai a lungo fino ad eiaculare completamente dentro la sua patatona.
Mamma sfinita si andò a fare una doccia…intanto nonna approfittó ed avvicinandosi inizió a farmi un pompino fino a farmi eccitare di nuovo…al punto che iniziai a scopare anche nonna…mamma intanto tornata dalla doccia…ci osservò in silenzio capendo che anche se l’avevo fatta godere, la mia grande puttana era nonna…Lei fu sempre consapevole di questa sua diversa posizione ma nonostante, non rinunciò mai a farsi delle belle scopate cornificando con piacere quel gran cornuto di papà.
Sono passati molti anni e nonostante la sua veneranda età, ama ancora farsi delle belle scopate, mentre la scopo…quel cornuto di papà ormai infermo sulla carrozzella, la chiama forte…Claudia, quando vieni…E lei guardandomi fisso negli occhi, mi sorride, dicendo…Fra poco vengo!!!

FavoriteLoadingAggiungi ai tuoi preferiti
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. .



"sorelle tettone""bisex porno""storie anali""racconti erotici d incesto""racconti incesto gay""storie vere porno""racconti erotici.it""racconti eotici""racconto scopata""racconti erotici ragazza""trans cazzuti""racconti erotici a tre""racconti ose""racconti erotici.""racconti eroyici""storie gay""racconti di sesso con zia""racconti anali""milu racconti""sesso a tre racconti""video racconti porno""racconti porno mamme""racconti veri gay""racconti di scambisti""pompino racconto""racconti gay erotici""pompino cavallo""scopata con la zia""racconti moglie""racconti di sesso con zia""sesso a tre racconti""nonno porco""mogli esibizioniste""racconti erotici stupro""racconti erotici 69""racconti osé""inculata gay""racconti erotici bisex""rscconti erotici""racconti erotici figlio""racconti ose""sesso in montagna""racconti incesto mamma figlio""racconto incesto""sesso mamma e figlio""racconti erotoci""lista racconti erotici""racconti erotici vacanze""racconti proibiti""porno esibizionisti""incula la moglie"raccontitrans"racconti di figa""inculata da un cavallo""moglie sodomizzata""cazzo largo""racconti a69""racconti erotici mamma""sesso tra parenti""sesso al telefono""racconti di cornuti""confessionale erotico""tradimenti porno""racconti erotici autobus""suocera tettona""scopata a sorpresa""sesso con la cugina""mia moglie nuda""scopate al mare""racconti porno italiano""ragazzo inculato""sega al cinema"