1a volta da etero a trav 5a parte

1a volta da etero a trav 5a parte

Spread the love

Ovviamente non tutte le situazioni erano così comode,favorevoli e serene;mi capitava di esser approcciato sempre da adulti per motivi già elencati precedentemente dovuti anche e non solo dalle frequentazioni di casa e quindi col tempo avevo imparato ad organizzarmi.
Cioè tenevo sempre un abbigliamento double-face ad esempio short di cotone finissimo attillatissimo,magliettine aderentissime e sotto al sellino del motorino una seconda borsettina portattrezzi contenente rossetto lucida labbra collant col buco;di più non potevo fare.
Ma tutto ciò era utile per le situazioni fugaci,totalmente inattese ed in luoghi non casalinghi dove avevo tutto e di più per trasformarmi nella femmina che volevo essere.
E grazie anche al signorotto ed al Vanni migliorava anche il modo di esprimermi non col fisico ma a parole;quindi mi miglioravo e la mia voglia di cazzo era sempre in aumento.
Una il Circolo organizza una partita di calcio classico incontro estivo tra paesini limitrofi ed io vado col motorino per vedere amici che giocano;c è parecchia gente tra i quali diversi papà dei miei amici.Senza perdermi in lungaggini giungo al punto:capisco che uno di questi papà mi guarda e parla in modo più che interessato oltre ad avermi sfiorato il culo un paio di volte con la mano ed allora gioco a far l’ingenuo.
Quando tutto finisce mi saluta e va dal figlio mentre io mi reco al parcheggio dei motorini;sbroglio la catena,il lucchetto e lui arriva”mio figlio va a casa col pullmino della squadra puoi fermarti ancora qualche minuto?”.
E mi risfiora il culo con la mano!
“bhè a casa son tranquilli perchè in paese mi conoscono tutti però non posso fare tardissimo…”.
“ma no certo solo se vuoi per due chiacchere”e mi tiene una mano sul fianco ed una sul culo.
” va bhe…allora andiamo verso casa e ci fermiamo al panorama” che era una radura della statale creata per l’incrociarsi dei tir da dove si vedeva un bellissimo panorama del lago.Quindi di notte deserta.
“si si ti seguo in auto”
Guido tutta la strada facendo apposta a tenere il culo più inarcato in fuori il possibile bel illuminato dai suoi fari;so di avergli lasciato capire che forse ho capito…ma mi son anche accorto che ciò lo eccita.
Appena parcheggio lui mette l’auto di fianco al motorino
“vieni sali che da qui si vede tutto il lago”
“un attimo solo che vado dietro le siepi”facendo gesto che devo far pipì.
Bugia colossale : sotto gli short ultrastretti che mi entrano nella riga delle natiche indosso i collantcol foro color castoro chiaro e poi vado all’auto.
Come salgo non si accorge del lucidalabbra ma delle calze si
“che gambe stupende ragazzo mio…veramente stupende…”e giù una bella palpata a palmo aperto.
“no ma sa le indosso per via della crema così penetra prima…”
io fingo ma anche lui…situazione piacevolmente comica
“certo certo”e palpa come avesse 4 mani…
Poi slaccia i bottoni dei calzoni estivi e tira fuori il cazzo già duro
“senti solo se vuoi mi faresti una sega?è dal campo di calcio che guardandoti il culo mi ci fai pensare”
ma intanto me l’ha già messo in mano ma continuo a fare il faslo ingenuo
“ma no…senta…poi qua in strada…”ma intanto lo tengo in mano e glielo osservo…
“ma dai caro solo cinque minuti…e poi è colpa del tuo culo e adesso anche delle tue cosce se ce l’ho così duro”e sorride.
Sorrido anche io mentre palpa sempre più vorticosamente le mie cosce che ora tengo accavallate:mi piace assai il fruscio delle calze quando mi palpano le cosce e inizio a segargli il cazzo molto lentamente.
Apprezza parecchio e mentre gli sego il cazzo una sua mano dalla mia coscia risale il fianco sino alle spalle al mio collo alla mia nuca e dolcemente me la spinge giù verso suo cazzo…
Adoro ciucciare il cazzo…chomp chomp chomp…
“ma ma tu fai un pompino divino!”
chomp chomp chomp…sono chino sul suo cazzo,la sua mano passa sulla mia schiena fino al culo,la infila negli shorts e scende…trova il foro dei collant…ci infila tre dita…le sento nel mio forellino e mentre ciuccio mugolo subito
“mmmhhh…ooohhh”…
“che culo ricettivo che hai…morbidissimo…senti io te lo chiedo…lasciatelo mettere nel culo…dai…”
chomp chomp chomp…
goffamente con una mano tenta di far scendere i miei shorts…rallento le ciucciate e lo aiuto nel farlo…
ora sono rimasto soltanto in collant…
ed ho anche il pisello duro…
Mi solleva la testa mi bacia in bocca
“tesoro mi fai scoppiare il cazzo…dai lasciati inculare…”
giochicchio ancora
“ma no…ma sa qui in strada…ma no…magari passa qualcuno…”
Esce dall’auto e viene dalla mia parte aprendomi la portiera…aspettavo solo questo,hihihi…
Tutto agitato mi prende la mano “vieni vieni…vieni con me”
Mi porta dietro le siepi dove c’è la balaustra,mi mette le mani sulla ringhiera,mi chiude le cosce e da dietro in piedi mi lecca il buco del culo,poi si alza e punta il suo cazzo al foro…
io inizio ad ondeggiare ed inarcare il culo continuando a dire
“ma no…ma senta…” e inarco il culo e lo muovo mentre lui ingrifatissimo mi sfrega la cappella sul foro.
Finchè SVLOFFF…me lo entra nel culo
“uuuhhh…lo sento…sa che è entrato…è dentro…uuuhhh”
svlocìssch svlossccchhh svlossscchhh
“si caro…te lo sto mettendo tutto…ti piace ?”
“sissi sissi lo metta…lo metta”
Ansima come un cinghiale,mi piace…
“l’avevo capito allo stadio che con questo culo che hai tu potevi solo essere un amante del cazzo”
Li all’aperto,anche se rischi quasi a zero,ma sulla strada con le auto che sfrecciavano,tutto inaspettato,nemmeno en femme,ero eccitatissimo di piacer cosi tanto ad un uomo…oltre a godere un casino ero proprio felice di pigliarlo nel culo in questo contesto.
Mi dava dei colpi su per il culo che pur non essendo un superdotato mi faceva sentire il cazzo in gola e intanto avvinghiato con le mani alla ringhiera mi sborravo nei collant!
Ancora una dozzina di colpi e gli sento la cappella del cazzo gonfia da esplodere,bellissimo!
” ci sono… ci sono…che buco morbido…ci sono ci sono”
stavolta sono io a pronunciare caro ma sempre dando del lei
“aspetti caro che mi giro”
Mi giro,piego le ginocchia e le divarico attorno le sue gambe chiuse,gli impugno con dolcezza il cazzo e me lo metto ritto davanti al viso,tolgo la mano e lo cerco solo di labbra…stupendo sentirsi il cazzo sul viso,sulle gote e…ssshhhvvloppp tra le labbra.
Tengo una mano sul suo fianco,con l’altra mi masturbo il pisello e lo ciuccio solo con le labbra…me lo infilo sino in gola,tutto in fondo,tutto quasi fuori dalle labbra,tutto in fondo…
“siiiiiiiiiiii….,vai così vai così …”
Alla decima volta che me lo caccio in gola,sborro…e poi
“mi dica quando schizza che voglio vederlo”
“adesso…adesso…ah ti piace vedere!allora adesso…adesso…”
Lo levo dalla bocca e lo tengo con la mano ad un centimetro dal mio viso…ssschhhllaaffffffffffff
Che sborrata!fantastico guardarla…ho il viso quasi pieno…5 o 6 schizzoni belli densi…e quando finisce me lo rificco in bocca.
“sei stato fantastico…sei proprio nato per soddisfare cazzi…cento volte meglio che con mia moglie…!”
Mi rialzo sorridendo di piacere
“ora devo andare…”
“senti sei stato magnifico…vorrò rivederti…così ci organizziamo meglio…”
“va bene…mi telefoni a casa…”
“tranquillo caro e mi inventerò qualcosa come motivo…stanne sicuro”
Mi diede un bacio lieve sulla bocca e riprese la sua auto,io il motorino.
Inebriato dal godimento solo alla guida mi rendo conto che son rimasto in collant riponendo gli short sotto la sella!
Hihihi,meno male son le 23 passate e nonostante l’inizio estate sulle stradine provinciali del lago non transita quasi nessuno;però è inebriante esser sul motorino indossando calze col culo solo rivestito di nylon!
Molto molto eccitante…prolungo il giretto verso la cima della collina dove esiste una sorgente con relativa azienda di acqua minerale;la notte partono i tir carichi per andare a consegnare.
Potrebbe esserci qualche camionista in attesa di carico nella piazzuola,son quasi tutti stranieri,nessuno mi può riconoscere ed inoltre non ci vado per sesso ma solamente per il gusto di mostrarmi.
Ce ne sono 3 di tir…uno tutto chiuso con tendine tirate,probabilmente dorme,uno vedo un riflesso blu che potrebbe essere una tv portatile e l’altro gironzola a piedi fumando una sigaretta;mi fermo sull’altro lato della strada dove c’è la piazzuola nell’altro senso e son circa a 20mt.
Fingo di armeggiare col motorino mettendomi in pose il più possibile visibili col culo in mostra tipo chinarmi sulla candela senza piegare le ginocchia,guardare la corona pieganndo solo la schiena…insomma cerco di mettermi in mostra ma come se lui non esistesse.
Mi inebria questo modo di fare…e mi eccita parecchio.
Dopo circa 5 minuti osservandolo di sottecchi mi rendo conto che mi sta fissando…faccio cadere una chiave dall’altro lato del motorino e restando dal mio lato mi chino per prenderla…
“fiuuu…fiuuu”due fischiatine ma non fragorose,delicate come un piccolo richiamo.
Mi volto ed a gesti mi fa segno di andar da lui,io sorrido,scuoto la testa ed i capelli e faccio cenno al motorino;lui replica segnalandomi se può venir dalla mia parte,io risorrido e mi siedo sul motorino accavallando le cosce come facevano le donne di una volta sulla Vespa…
Attraversa la strada,non è italiano e quando si avvicina mi domanda “—probblema motor?”e mi fissa le cosce…come mi eccita esser osservata anzi direi quasi fissata,mi eccita da non riuscire a descriverlo!
“tu io aiuta…”.
Mi piace,è gentile,profuma di pulito,non è un colosso ed avrà 50anni…dandomi la mano in maniera molto garbata mi fa scendere,impugna il motorino e lo spinge fino al retro del suo tir…
Lo seguo e appena dietro al tir mi indica di salire in cabina…siccome non mi conosce per niente ed essendo straniero capisce poco la mia lingua,mi sento finalmente libero da ogni tabù lessicale per potermi esprimere liberamente,non mi contengo nel dire ciò che ho in testa…
“perchè vuole che salga?” gli faccio intendere anche coi gesti
Con la mano mi segna le gambe ed il sedere,poi sorride e mi indica il suo cazzo
“tu piace cazzo?”
Lascio libera la troia che sta nascendo in me
“si si…mi piace prenderlo nel culo” e salgo nella cabina…
A 4 zampe nella cuccetta lui da dietro mi domanda
“tu vuoi fare?”
“si si…mettimelo dentro nel culo…lo voglio tanto tanto nel culo”
svossccchh svosssccchhh svosssccchhh mi incula subito ed è bellissimo!
Mi libero di ogni freno
“sisssii cazzone è bellissimo…dai dai non fermarti…devo spruzzare…si si…”
E mi incula come un treno!Il tutto dura massimo 15 minuti…ma che goduta!!!
“tu femina cezzionale…tuo culo meglio di donna…io amico con cazzo molto molto grosso…tu vuoi?”
E’ tardissimo e devo andare…
“adoro il cazzo grosso ma è tardi…”
“noi qui fino Domenica…io aspetta te”
Bacino in bocca e scappo rapidissimo…la nonna sarà incavolata nera ma io son pieno di godute fantastiche!

FavoriteLoadingAggiungi ai tuoi preferiti
 

One thought on “1a volta da etero a trav 5a parte

  1. Travestito in privato amante calze reggicalze tacchi intimamente donna ospito agenova a casa mia non voglio soldi ma solo cazzi di uomini puliti max 70 anni chiamare Sonia 3460323562

     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. .



"foto racconti porno""mi scopo mia cugina""pompino a cavallo""racconti erotici trans""spiando mamma"scopami"racconti hard incesti""erorici racconti""nel culo no""vicina nuda""succhiare il cazzo""sesso eccitante""pompino al cane""racconti trav""sborrata inaspettata""sesso con la prof""racconti erotici prete""storie vere di incesto""mogli in mostra""racconti coppie""orgia in famiglia""racconti porno tradimenti"raccontiincesto"storie ose""inculata dal cane""racconti hard veri""scopata al mare""storie di zoofilia""porno guardone""storie erotiche di tradimenti""incula la sorella""storie erotiche vere"raccontihard"racconti erotici zoofilia""racconto bisex""storie anali""gay che si inculano""clistere punitivo""racconti moglie troia""racconti porno mamma e figlio""racconti erotici a 69""moglie senza mutande""racconti eccitanti"racconti.porno"pompino storie""la zia troia""racconti di coppie""braccio nel culo""nudisti sesso""abusi porno""racconi erotici""sesso con trans""racconti prime esperienze""mia moglie troia""racconti erotici bus""ginecologo porco""inculata da un cavallo""racconti di mogli esibizioniste""scopo mia moglie""racconti anal""racconti cognata""racconti wrotici""racconti erotici 69""racconti hard gratis""mi scopo la zia""giulia penna fidanzato""racconti travestiti""racconti porno suocera""fumetti incesti""storie erotiche""storie di incesto""scopate con cazzi enormi"