Mamma…

Mamma…

Mi scopo mamma da tanti anni…oggi lei è una bella signora ultra settantenne morbosamente attraente.
Ha corpo ben curato, è attenta all’alimentazione e nuota per più di un ora al giorno nella piscina privata di un Palazzetto del 1600, completamente ristrutturato al centro della città, lasciato da un carissimo zio che lei ha “guardato” fino alla morte.
È sempre leggermente abbronzata ed ha i capelli completamente bianchi…questo look la rende molto attraente, le piace essere corteggiata e desiderata…si concede spesso al suo autista, marito di una delle cameriere di casa.
Io ho sempre fatto finta di non saperlo e questo lei lo apprezza molto soprattutto quando dice di essere soltanto la mia troia.
Ultimamente io ho cambiato look, mi sono lasciato crescere la barba, color argento ed ho i capelli brizzolati cortissimi…questo aspetto leggermente invecchiato ci rende quasi coetanei e quando usciamo insieme a fare shopping o andiamo a cena fuori, a teatro, a cavallo…nessuno immagina che siamo mamma e figlio…anche se appena può è lei a dirlo spinta da una spregiudicatezza all’inverosimile.
Mamma dorme nella sua camera matrimoniale mentre papà ormai paralizzato e incontinente lo ha fatto trasferire al piano dove dorme la servitù.
Poche sere fa ero andato a fare visita al mio vecchio dopo un po’ mamma ci ha raggiunto e mentre era amorevolmente carina con papà ha iniziato a lanciarmi degli sguardi intricanti pieni di voglia di essere scopata.
La cosa mi ha eccitato moltissimo ed ho iniziato a contraccambiare il suo atteggiamento.
Mamma stava seduta su una poltroncina accanto al letto di papà, io mi sono avvicinato e con molta discrezione mi sono messo in piedi dietro di lei e appoggiando le mie mani sulle sue spalle ho iniziato a farle un delicato e casto massaggio sulle spalle e sul collo.
Lei ad un certo punto mi ha stretto forte la mano e mi ha detto…Tesoro mio che carino che sei, mi piace molto quello che mi stai facendo, dopo se non ti dispiace mi piacerebbe che mi facessi un massaggio completo sulla schiena e sulle gambe…sai sono stata a cavallo ed ho i muscoli tutti legati.
Io baciandola delicatamente sul collo le ho risposto…Ti farò tutto ciò che desideri…
Dopo qualche minuto è arrivata la governante per cambiare mio padre e subito mamma si è precipitata ad uscire dicendo…andiamo che fra poco qui ci sarà un odore nauseante che non voglio assolutamente sentire.
Siamo saliti al piano nobile ed abbiamo raggiunto la camera…la governante stava curando gli ultimi dettagli per la notte.
Mamma con atteggiamento autorevole la invitata ad uscire dicendole…Vai pure e ricordati domani mattina non mi disturbare fino alle 11…anzi non ci disturbare e mi raccomando la colazione per due ed abbondante…mio figlio si ferma a dormire con me e ti assicuro che domani mattina avrà una gran fame…e guardandomi mi ha lanciato uno sguardo pieno dì desiderio.
Mentre la governante usciva mamma si è raccomandate di non far parola con nessuno, sottolineando…Sá sono una signora per bene…
Appena rimasti soli ci siamo abbracciati forte e baciati come due fidanzatini follemente arrapati…mamma ha iniziato a togliermi la cravatta poi mi ha sbottonato la camicia…ha iniziato a toccarmi sul petto accarezzando delicatamente i miei peli…poi mi ha tolto la giacca e la camicia…nel frattempo anche io mi ero dato da fare togliendole la camicetta di seta…lasciandola con il reggiseno a balconcino di pizzo nero.
L’ho stretta forte e mordicchiandole il lobo dell’orecchio le ho sussurrato…Ti desidero molto mamma e lei…anche io tesoro mio, questa notte la tua dolce mammina sarà la tua troia.
Mamma va in bagno a prepararsi per la notte…puoi approfittare anche tu…anzi a te ci penso io come quando eri piccolo e mamma ti lavava il pistolino.
Mi ha fatto avvicinare al lavabo con maestria mi ha sbottonato i pantaloni e senza pensarci un attimo ha infilato la mano destra dentro le mutande e lo ha tirato fuori dicendo…Che bel pistolone…ma è tutto mio…!!?
Si è insaponata abbondantemente la mano ed ha iniziato a segarmi lentamente poi mi ha scoperto completamente la cappella dicendo bisogna pulirlo bene con il sapone e sciacquarlo abbondantemente…sai…il sapore del sapone in bocca mi disgusta.
Appena sciacquato mamma si è messa in ginocchio, ha iniziato a darmi tanti bacetti sulla cappella poi con la punta della lingua ha iniziato a picchettarla facendomi provare un piacere immenso e portando l’erezione al massimo.
Io eccitatissimo l’ho invitata a smettere dicendole…Dai mamma basta mi stai facendo venire…voglio godermi la nottata…e lei…Perché hai difficoltà a ricaricare…tranquillo io ci so fare non sono come la tua mogliettina…
ho annuito non potevo che darle ragione.
Mamma vuole un servizio completo voglio essere soddisfatta in tutti i buchini…fammi sentire una gran troia ti prego mamma ne ha tanto bisogno.
Mamma ormai completamente nuda stesa sul letto mi ha invitato a prendere dell’olio lubrificante…sai mamma non è più una bambina e non mi bagno più come una volta.
Tranquilla mamma a farti bagnare ci pensa il tuo bambino…davvero!!?
Le ho allargato le cosce e ho iniziato a leccarle delicatamente la sorca facendola bagnare come una troietta…poi ho iniziato a penetrarla delicatamente poi sempre più forte in tutte le posizioni e in tutti i buchini come mamma desiderava.
Poi ci siamo abbracciati e ci siamo addormentati.
Per rispetto di mamma non sto qui a descrivere dettagliatamente la sua troiaggine…mamma è una gran signora che frequenta i migliori circoli della città e non voglio mancarle di rispetto…voglio lasciare ai lettori la facoltà di immaginare e sognare…
Vi assicuro, mamma è veramente una gran Troia.

FavoriteLoadingAggiungi ai tuoi preferiti
 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *



"mi scopo mia suocera""moglie gang bang""racconti sesso""racconti erotici di stupri""racconti erotici porno""racconti erotici teen""racconti porci""racconti porno cuckold""racconti incesto zia""racconti erotoci""racconti hard 69""inculo mia moglie""primo pompino gay""moglie puttana racconti""cetriolo nel culo""si scopa la cognata""confessioni erotiche""racconti di sesso a tre""erotici racconti incesto""pompino zia""milù racconti""racconti erotici masturbazione""racconti hard tradimenti""clistere punitivo""mogli esibizioniste""pompino in discoteca""sesso con la sorella""violenza anale""racconti porno al cinema""racconyi erotici""racconti porno incesto""racconti erotici di coppie""incesto fratello e sorella""ho inculato mia sorella""porno prive""racconti reali""scambio mogli""racconti intimi""confessioni erotiche""cazzi belli""racconti eros""racconti cuck""moglie troia racconti""storie cuckold""generi racconti erotici""racconti sesso a tre""racconti erotici signora""racconti erotici incesti""storie di incesto""racconti por""mi scopo mia cognata""mamme scopate""quella troia di mia moglie""racconti erotici 69""pompino mamma""ragazze sculacciate""racconti incestuosi""tettone in spiaggia""racconti di orge""racconti marito""pompino a sconosciuto""racconti porno italiani""racconti porno veri""racconti erotici italiani""racconto erotico zia""racconti erotici per adulti""io milu""racconti incesto nonna""zia nuda""mariti italiani cornuti""scopate in treno""racconti erotici sesso"